Riace, indagata anche l’aspirante sindaca Maria Spanò


Ad una settimana esatta dalle elezioni amministrative, la Procura di Locri ha notificato un avviso di garanzia a Maria Spanò, aspirante Sindaca di Riace a capo della lista elettorale nella quale è candidato anche Mimmo Lucano. La Spanò è accusata di aver indebitamente rilasciato due carte di identità a due stranieri che, secondo le ricostruzioni dei magistrati, non ne avevano diritto.

Non si tratta di una nuova inchiesta“, come ha spiegato la stessa Spanò, bensì “di uno stralcio del primo filone, diviso da quello principale per problemi tecnici“.

L’aspirante Sindaca ha manifestato un certo stupore per l’avviso di garanzia ricevuto, dicendosi pronta a farsi ascoltare in Procura per chiarire ogni aspetto davanti ai magistrati: “Ci sono tutta una serie di aspetti molto curiosi in questa vicenda giudiziaria che preferisco non commentare. Mi limito a dire che ho firmato centinaia di carte di identità, non solo quelle che mi contestano e che non tocca certo al sindaco, al suo vice o all’amministratore autorizzato al rilascio, svolgere istruttoria e controlli per le carte di identità. A noi arriva l’incartamento già pronto, la firma, come in tutti i Comuni, è solo un passaggio formale


Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin