revocata la libertà su cauzione, il cardinale Pell va in carcere


pedofilia george pell

Foto: Alberto PIZZOLI / AFP 


George Pell, cardinale (AFP) 




Il cardinale australiano George Pell si è visto revocare la libertà su cauzione dopo essere stato riconosciuto colpevole di abusi sessuali su due minorenni. Il 77enne sarà detenuto in un centro di custodia cautelare fino alla sua condanna, quando sarà trasferito in una prigione. La sentenza verrà emessa il 13 marzo: l’alto prelato rischia fino a 50 anni di carcere per i 5 reati nei confronti delle due vittime di 12 e 13 anni, abusate negli anni ’90 nella sagrestia della chiesa St Patrick a Melbourne. Pell ha presentato appello contro il verdetto di colpevolezza.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.

Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.




Link ufficiale: https://www.agi.it/estero/rss

Autore dell'articolo: admin