Regionali Sardegna, i Cinque Stelle non vanno a Porta a Porta. Polemiche per un servizio del Tg1


Regionali Sardegna, i Cinque Stelle rifiutano l’invito a Porta a Porta. Polemiche per il servizio del Tg1 delle 13.30 di lunedì che definiva il Movimento “primo partito”. I grillini alla fine sono arrivati quarti

Nessun commento. Il Movimento Cinque Stelle diserta Porta a Porta e decide di non partecipare al programma di Bruno Vespa nel giorno in cui la Regione Sardegna torna nelle mani del centrodestra.

Una scelta volontaria, come sottolineato in apertura di dibattito dal giornalista abruzzese, che ha quindi analizzato i risultati elettorali con Massimiliano Romeo della Lega, Ettore Rosato del Pd e Giorgio Mulé di Forza Italia.

A condizionare l’atteggiamento dei grillini è stato con molta probabilità il non entusiasmante esito delle urne, che ha visto il Movimento ottenere meno del 10%, dietro a Pd, Lega e al Partito Sardo d’Azione.

E proprio sulla graduatoria dei partiti più votati poggia l’ennesima furiosa polemica riguardante l’informazione Rai. Il segretario della commissione di vigilanza Michele Anzaldi si è infatti scagliato contro l’edizione delle 13.30 di lunedì del Tg1 condotta da Alessio Zucchini che celebrava i Cinque Stelle come primo partito della Sardegna. Scenario questo che poggiava sulle indicazioni fornite degli exit-poll, visto che in quel momento i dati reali fornivano una fotografia ferma ad appena il 6% delle schede scrutinate.

 




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin