Quattro persone sono state arrestate per l’omicidio del boss di ‘ndrangheta Raffaele Fiamingo


Ndrangheta arresti omicidio Fiamingo

 wikipedia.org


 Polizia di Stato




Quattro persone sono state arrestate per omicidio e tentato omicidio in uno scontro interno alla ‘ndrina dei Mancuso, nel vibonese. La Polizia di Stato di Vibo Valentia ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti dei presunti responsabili dell’agguato del luglio 2003 a Spininga in cui fu ucciso Raffaele Fiamingo detto “il vichingo” e fu ferito Francesco Mancuso. Si tratta di due elementi di vertice della ‘ndrangheta vibonese.

Quasi 50 gli uomini impegnati negli arresti e perquisizioni a Vibo Valentia, Milano e Prato. Le attività d’indagine, eseguite dai poliziotti delle Squadre Mobili di Vibo Valentia e Catanzaro, coordinate dal Servizio Centrale Operativo e supportate anche da dichiarazioni rese da collaboratori di giustizia, hanno permesso di accertare che l’omicidio era maturato per contrasti insorti nella gestione delle attività criminali tra i componenti della famiglia Mancuso – in particolare la fazione capeggiata da Ciccio Mancuso, alias Tabacco, e quella guidata da Cosmo Mancuso, alias Michele.
 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.

Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.




Link Ufficiale: https://www.agi.it/cronaca/rss

Autore dell'articolo: admin