Putin, “È colpa della globalizzazione”


Strage in Crimea: Putin, "È colpa della globalizzazione"



La strage di mercoledì compiuta da un 18enne che ha ucciso 21 persone e poi si è suicidato è il risultato della “globalizzazione” e la continuazione di una tendenza americana. Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin. La tragedia di Kerch “e”, tra le altre cose, il risultato della globalizzazione, per quanto possa apparire strano. Sui social media, su internet, vediamo che si è creata una intera comunità. Tutto è cominciato con i tragici eventi nelle scuole americane”, ha detto nel corso di un incontro con esperti di relazioni internazionali a Sochi. 

Scheda: Cosa sappiamo finora della strage nella scuola in Crimea

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it




Link ufficiale: https://www.agi.it/estero/rss

Autore dell'articolo: admin