Professori e studenti delle Accademie, figli di un dio minore



L’idea di pervasività inerziale della cultura come catalizzatore in grado di costruire immaginari potenti – che magari orientano il pensiero o costruiscono un’idea di mondo – è un patrimonio enorme che va difeso per la sua estrema fragilità. Questa infinita e dinamica fragilità, vero Dna della cultura in generale, è accompagnata – a volte- da forme di pregiudizio su coloro che sono gli attuatori dei linguaggi artistici: artisti, musicisti, scrittori, attori, etc… E i pregiudizi non hanno necessità di verifiche, … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin