procura Cairo respinge richiesta indagine su 007 egiziani


regeni indagini



 

La procura generale d’Egitto ha respinto la richiesta ufficiale dei pm italiani di inserire sette agenti dei servizi egiziani nella lista degli indagati per il rapimento e l’uccisione del ricercatore italiano Giulio Regeni. Lo riferisce l’agenzia di stampa egiziana, Mena, che cita una fonte giudiziaria. Secondo i magistrati del Cairo – scrive Mena – “non ci sono abbastanza prove per indagare le persone indicate” dai pm italiani e inoltre una richiesta simile era già stata respinta nel dicembre dell’anno scorso perché “nel sistema giudiziario egiziano non esiste un registro dei sospettati”.

Secondo gli inquirenti del Cairo non è sufficiente il fatto che le persone indicate dalla procura di Roma pedinassero Regeni prima del suo omicidio, perché questo “rientra nel loro lavoro”. 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it




Link ufficiale: https://www.agi.it/estero/rss

Autore dell'articolo: admin