Problemi di accesso alla piattafoma Rousseau per il voto dei militanti M5s su Salvini


Problemi di accesso alla piattafoma Rousseau per il voto dei militanti M5s su Salvini



Assaltata dai sostenitori del Movimento 5 Stelle, chiamati a votare sull’autorizzazione a procedere nei confronti del ministro Salvini, Rousseau va in tilt costringendo il partito a posticipare il termine delle consultazioni. Alle 14.08 del 18 febbraio (secondo i test effettuati da Agi), sono ormai diverse ore che il sistema di democrazia diretta del partito di governo non è più accessibile o è solo parzialmente accessibile a causa di problemi tecnici. Tuttavia, a differenza di quanto si sono chiesti in tanti sui social network, Rousseau non è nuovamente vittima di un attacco informatico.

A destare il sospetto è stata una serie di tweet lanciati dall’account di Rogue0, hacker che in passato ha dimostrato di avere accesso ai dati degli utenti e alle informazioni contenute nei server dell’associazione Rousseau. Tuttavia, in questo caso il black-hat (dall’inglese “cappello nero”, termine che indica gli hacker malevoli), ne ha esclusivamente certificato il malfunzionamento, incapace di gestire troppi accessi contemporanei. Ad agosto del 2018 Davide Casaleggio annunciava il raggiungimento di 100 mila iscritti certificati.

A causa dei problemi tecnici riscontrati sulla piattaforma, il Movimento è stato costretto a posticipare l’orario della consultazione alle 11.00, con relativa chiusura alle 20.00.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.

Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.




Link ufficiale: http://formiche.net/feed/

Autore dell'articolo: admin