Principe Harry | Bambini transgender


Il principe Harry offre sostegno ai bambini transgender e segue le orme di Lady Diana che ha fatto lo stesso per gli omosessuali.

Il principe Harry offre sostegno ai bambini transgender

Il principe Harry si appresta a diventare papà per la prima volta ma tra i suoi adorati nipotini e le numerose associazioni benefiche che sostiene da sempre, di esperienza con i piccolini ne ha moltissima. Una cosa che pochi sanno è che il principe Harry offre sostegno anche ai bambini transgender e alle loro famiglie, un progetto molto bello che ci fa capire quanto il duca di Sussex voglia fare la differenza e voglia essere un punto di riferimento anche per realtà che spesso vengono messe da parte.

Harry vuole seguire le orme della mamma, Lady Diana, che ha usato la sua notorietà e il suo potere economico per aiutare le minoranze, per esporsi e dare il buon esempio. Lady Diana, ai suoi tempi, si è prodigata molto per sostenere gli omosessuali, e 20 – 30 anni fa non era così scontato.

Harry ha indetto una tavola rotonda in collaborazione con Heads Together una charity, istituita da Harry, William e Kate Middleton, dedicata al benessere mentale. Ha invitato anche l’associazione Mermaids che supporta i transgender di tutte le età e in particolare i più giovani e le loro famiglie che si trovano a vivere situazioni molto delicate.

La Royal Foundation ha scritto:

“L’associazione Mermaids è una delle importanti realtà che nel Regno Unito si batte per sostenere la salute mentale e il benessere dei giovani. È importante per noi lavorare con queste realtà a tutti i livelli per comprendere meglio le problematiche con cui i giovani si confrontano e rendere disponibile il nostro aiuto”.

Royal Foundation

L’associazione Mermaids ha aggiunto:

“Le persone transgender oggi hanno a che fare con gli stessi problemi della comunità gay di 20 o 30 anni fa. Gli anni in cui Lady Diana si interessò a loro per cambiare la pubblica percezione nei loro confronti”.

Associazione Mermaids




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin