Prima auto a 22 anni. E usata


Ventidue anni: questa l’et in cui nasce il rapporto tra gli italiani e la loro prima auto di propriet. Tutto sommato una sorpresa, considerando la crescente disponibilit del car sharing  anche se vero che si tratta di un fenomeno cittadino. E’ quanto scaturisce – insieme ad altri dati interessanti –  da un’indagine del portale  Facile.it. Come il fatto cheper i pi giovani, l’auto un traguardo che si concretizza con il regalo dei genitori. E i maschi sono in vantaggio di qualche anno rispetto alle femmine. 

I genitori sono gli iniziatori dei giovani al possesso di un’auto personale che per la maggior parte dei casi (65,8%) dei casi sono comprate usate. A farlo, secondo l’indagine di Facile.it. sono appunto quasi sempre i genitori che la regalano al proprio figlio o figlia nel 41,7% dei casi. Questo dato scende nel Nord Est (36,9%) e sale sia al Sud (42,6%) sia al Nord Ovest (45,6%). Le donne ricevono l’auto in regalo in percentuale maggiore rispetto agli uomini (43,7% contro 39,7%).

L’et alla quale si possiede la prima auto in media poco meno di 22 anni ma cambia per sesso e area geografica di residenza. Gli uomini ottengono prima delle donne un’auto propria. Nel caso del campione femminile l’et media rilevata di poco inferiore ai 23 anni, in quello maschile scende al di sotto dei 21. Se non sono i genitori a regalare l’auto, i primi ad acquistarla sono i residenti nel Nord Ovest e nel Centro Italia. In media, l’et 21 anni e 6 mesi. Ultimi i patentati che vivono al Sud o nelle Isole che la comprano a 22 anni e 2 mesi.

Le Case ovviamente non stanno ferme e inventano sempre nuove formule. Una delle ultime 2Share di Volkswagen che ispirandosi a piattaforme come Spotify o Netflix – dove sempre pi diffusa la condivisione a un abbonamento, – ha lanciato questo programma dl noleggio a lungo termine, su 24 o 48 mesi. In pratica, viene proposto a due utenti di pagare met per uno la rata mensile, senza alcun anticipo. Una soluzione applicabile sui modelli pi popolari della Casa di Wolfsburg, come up! che parte da 5 euro al giorno, Polo da 6 euro al giorno, T-Cross da 7 euro, o T-Roc da 8 euro. Tariffe da intendersi a persona. La formula 2share pu essere applicata a tutti i motori e allestimenti dei quattro modelli e si presta bene a chi sa gi di restare basso sul chilometraggio annuale

Una volta comprata l’auto, chi la mantiene? Secondo l’indagine nel 75,7% dei casi sono i proprietari giovani a pagare benzina, bollo, riparazioni e tutte le altre spese. Al Sud e nelle Isole, i giovani hanno pi difficolt a raggiungere una propria indipendenza economica, nel 50,1% dei casi infatti i genitori continuano a sostenere i costi di mantenimento. Ma non sempre pagano tutto: l’assicurazione infatti la voce pi influente di cui si fanno carico i genitori 4 volte su 10; al Sud la percentuale sale al 45,7%. Mentre la spesa per il carburante quella pi indipendente: sale fino al 71,4% dei casi la quota dei giovani che paga il conto alla pompa di benzina. Magari tra qualche anno alla colonnina di ricarica, visto che i ‘millenials’ appaiono sensibili all’ambiente pi dei loro padri

5 luglio 2019 (modifica il 5 luglio 2019 | 14:16)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




Pagina Ufficiale: http://xml2.corriereobjects.it/rss/motori.xml

Autore dell'articolo: admin