potrebbero essere annunciate il 31 gennaio


Newcamera riporta dei rumors che vedrebbero l’annuncio delle full frame Panasonic fissato al 31 gennaio.

S1 ed S1R sono in sviluppo da molti mesi: la loro storia (almeno per noi) è iniziata al Photokina 2018, per poi continuare nel corso dei mesi successivi con rumors e piccole rivelazioni fino ad arrivare al CES 2019, in cui Panasonic ha esposto alcune funzioni che saranno presenti sui modelli in questione.

Ecco dunque il punto della situazione su tutte le caratteristiche (rivelate e trapelate) delle nuove ed attese FullFrame.

La S1 sarà dotata di un sensore da 24MP, la S1R avrà invece 47MP; entrambe le fotocamere saranno le prime Panasonic ad appartenere al consorzio L-Mount, partnership che vede presenti anche Leica e Sigma e che permetterà ad S1 ed S1R di avere fin da subito un ricco parco ottiche di qualità a disposizione. Entrambi i corpi macchina avranno il Dual IS, ossia la doppia stabilizzazione (sensore + ottica), e registrazione video 4K fino a 60 fps  in progressivo.

Altre caratteristiche comuni saranno il doppio slot di memoria (SD + XQD) ed il display orientabile. Come rivelato al CES, S1 ed S1R avranno l’Hybrid Log Gamma (HLG), la modalità ad alta gamma dinamica che può produrre immagini dall’altissimo livello di dettaglio nelle zone in luce ed ombra, immagini che potranno inoltre essere visualizzate in tutta la loro qualità in dispositivi compatibili. Un’altra funzione degna di nota e rivelata al CES è la possibilità di effettuare immagini ad altissima risoluzione scattando 8 foto con un leggero spostamento del sensore mediante il sistema IS: una volta fuse queste immagini, il Venus Engine rivelerà uno scatto ricchissimo di dettagli.

A queste specifiche se ne aggiungono altre provenienti da rumors, dunque non verificate, riguardanti l’utilizzo di AI nella messa a fuoco, la risoluzione del mirino – si parla del più definito esistente, addirittura 5,6k punti – e disponibilità e prezzi: la distribuzione dovrebbe iniziare da marzo/aprile mentre i prezzi previsti (in maniera a nostro avviso piuttosto blanda) si attesterebbero rispettivamente a 2000 e 4000 euro.




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin