Porti e Libia, guerra (di parole) tra alleati


E’ campagna elettorale: se non proprio parole al vento qualcosa di simile. Ma il rischio che la crisi libica degeneri rende più serio l’ennesimo duello a uso degli elettori tra i soci della maggioranza. E’ un botta e risposta inaugurato da Di Maio al quale replica subito, con toni più autoritari del solito, Salvini. L’oggetto del contendere è un po’ surreale: la chiusura dei porti per i rifugiati che dovrebbe decidere il ministro delle Infrastrutture Toninelli e che il collega … Continua

L’articolo Porti e Libia, guerra (di parole) tra alleati proviene da il manifesto.


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin