Pillon condannato per diffamazione nei confronti di un circolo gay


Simone Pillon condannato per diffamazione

Il senatore Simone Pillon della Lega è stato condannato oggi dal giudice unico del Tribunale di Perugia a risarcire per diffamazione l’associazione Omphalos LGBTI per quanto detto e fatto nel 2014.

In pratica Pillion usò del materiale informativo prodotto dall’associazione in accordo con la scuola e li usò per sostenere, durante alcune conferenze pubbliche in Umbria, che l’associazione adescava minori allo scopo di “iniziarli” al sesso tra uomini o tra donne nella propria sede.

In realtà quel materiale informativo riguardava le malattie sessualmente trasmissibili e altre attività dell’associazione e, appunto, erano stati diffusi d’accordo con la dirigenza scolastica durante un incontro sul bullismo omofonico.

L’uso che Pillon fece di quel materiale è stato immortalato in alcuni video che sono poi stati diffusi nel web e diventati oggetto di querela per diffamazione da parte di Omphalos, che ora ha diritto a 30mila euro di risarcimento, sebbene ne avesse chiesti 200mila, ossia 100mila per il danno all’associazione stessa e altri 100mila per il danno d’immagine ai due presidenti di allora Emidio Albertini e Patrizia Stefani.

Pillon invece dovrà ora pagare una multa di 1500 euro e poi risarcire l’attivista Michele Mommi con 10mila euro, più 20mila euro di provvisionale ad Omphalos e 3mila euro ciascuno per le spese legali dei due avvocati che hanno seguito il caso. Tra trenta giorni conosceremo anche le motivazioni della sentenza.

Pillon ha commentato:

“Difendere le famiglie dall’indottrinamento costa caro. È il primo grado, non è la sentenza definitiva. Ci sarà lo spazio per l’appello e la Cassazione. Certo è che se difendere le famiglie che non vogliono che i loro figli siano indottrinati con il gender porta a queste conseguenze penso ci sia un problema serio di libertà d’opinione nel nostro Paese. Rifarei tutto, assolutamente sì”

Invece Omphalos si è detta molto soddisfatta, l’attuale presidente Stefano Bucaioni ha detto:

“Siamo soddisfatti per la sentenza del giudice che ha condannato per diffamazione l’avvocato Simone Pillon nel processo che lo vedeva imputato a seguito delle dichiarazioni contro le attività di Omphalos nelle scuole. Giustizia è fatta nei confronti di un personaggio che ha fatto dell’odio nei confronti delle persone omosessuali e transessuali la sua ragione di battaglia politica. Annunciamo sin da ora che utilizzeremo ogni centesimo del risarcimento per incrementare le iniziative contro il bullismo omofobico nelle scuole. Piaga sociale che necessita di sempre maggiore attenzione”


Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin