Per la procura di Torino le Ypg non hanno sconfitto l’Isis



«Rivoluzionari pericolosi». Così ieri la pm Manuela Pedrotta ha pensato di motivare di fronte ai giudici del tribunale di Torino la richiesta della procura di imporre la sorveglianza speciale a cinque torinesi, ex combattenti delle Ypg, le unità di difesa curde siriane. «Non credo – ha detto – che siano andati in Siria per salvare la nostra società da una minaccia terroristica. Uno di loro ha scritto che “dopo l’Isis il nemico numero uno è la società capitalista”. Loro vogliono … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin