Pd deposita ricorso alla Consulta. Violata la Costituzione



“Questa mattina, attraverso il nostro collegio di avvocati, abbiamo depositato il ricorso alla Consulta per violazione della Costituzione, un ricorso che noi riteniamo importante, essenziale, molto grave, per ciò che è successo in queste settimane, prima al Senato e poi alla Camera, sulla legge di bilancio”. Lo ha annunciato, nel corso di una conferenza stampa a Montecitorio, il capogruppo del Pd al Senato Andrea Marcucci. “Quello che si e’ raccontato sull’atteggiamento di governo e maggioranza – ha proseguito – non è sufficiente per far capire fino in fondo la gravità dei fatti. Noi avevamo fatto una proposta, rispettosa dei tempi, per conoscere il maxiemendamento, ma c’è stata la volontà precisa di impedire al Parlamento di conoscere cosa si stesse votando. Questa cosa – ha detto ancora – non ha nessun tipo di precedente e mina le fondamenta della nostra democrazia parlamentare e questo ricorso e’ stato fatto per ristabilire le regole fondamentali della democrazia, che questo governo sta rompendo con regolarita’. E’ ridicolo – ha concluso – ascoltare esponenti della maggioranza parlare di una manovra che non conoscono”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it




Link ufficiale: http://formiche.net/feed/

Autore dell'articolo: admin