paura migranti e xenofobia creata dai politici, reagire


Papa Francesco su paure migranti creata per fini politici

Papa Francesco invita a reagire contro la paura e la xenofobia nei confronti dei migranti che spesso vengono create ad arte per scopi politico-elettorali. “In alcuni Paesi di arrivo, i fenomeni migratori suscitano allarme e paure, spesso fomentate e sfruttate a fini politici. Si diffonde così una mentalità xenofoba, di chiusura e di ripiegamento su sé stessi, contro cui occorre reagire con decisione”.

L’occasione è data dall’esortazione apostolica post-Sinodo sui giovani Christus Vivit, pubblicata oggi in Vaticano. Il Papa non dice quali sono questi “paesi di arrivo” interessati dal fenomeno, ma a buon intenditor. Il Pontefice parla dei migranti come di “paradigma del nostro tempo” ricordando i tanti giovani coinvolti nelle migrazioni: “La preoccupazione della Chiesa riguarda in particolare coloro che fuggono dalla guerra, dalla violenza, dalla persecuzione politica o religiosa, dai disastri naturali dovuti anche ai cambiamenti climatici e dalla povertà estrema. Sono alla ricerca di un’opportunità, sognano un futuro migliore”.

Per altri invece, prosegue il Papa, la fonte di attrazione è la “cultura occidentale, nutrendo talvolta aspettative irrealistiche che li espongono a pesanti delusioni”. Francesco si scaglia piuttosto contro i “trafficanti senza scrupolo, spesso legati ai cartelli della droga e delle armi” che “sfruttano la debolezza dei migranti” ed esorta i giovani a “non cadere nelle reti di coloro che vogliono metterli contro altri giovani che arrivano nei loro Paesi, descrivendoli come soggetti pericolosi”.

Il Santo Padre parla ai giovani anche di sessualità che per la Chiesa è un “dono di Dio” non un “tabù” e che ha due scopi: “Amarsi e generare vita”. Il Papa nell’esortazione ha quindi invitato i giovani a “scommettere sulla famiglia” perché “in essa troverete gli stimoli migliori per maturare e le gioie più belle da condividere. Non lasciate che vi rubino la possibilità di amare sul serio”.


Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin