Papa Francesco rimuove altri due vescovi in Cile


Sono entrambi coinvolti in indagini per abusi su minori

pedofilia vescovi

Papa Francesco ha rimosso due vescovi della Chiesa cattolica in Cile: entrambi i prelati sono coinvolti in indagini per abusi su minori. Al loro posto, il Pontefice ha nominato degli amministratori apostolici “sede vacante et ad nutum Sanctae Sedis”. I vescovi rimossi sono quello di San Bartolomè de Chillan, mons. Carlos Eduardo Pellegrin Barrera, e di quello di San Felipe, mons. Cristian Enrique Contreras Molina. Nel mese di maggio scorso, in seguito ad alcuni incontri con Papa Francesco, avevano rassegnato le dimissioni in blocco 34 vescovi cileni, di cui 31 in servizio e tre emeriti, proprio per lo scandalo pedofilia.

Una questione sempre più spinosa per il Vaticano e che è stata anche oggetto dell’incontro avvenuto tra il Pontefice e il leader degli U2, Bono Vox. Il noto cantautore è stato presso la Santa Sede per circa 40 minuti con lo scopo di sostenere la fondazione pontificia Scholas Occurrentes e presentare al Papa i risultati di “One”, l’organizzazione no profit di cui è co-fondatore. Al termine dell’incontro, Bono si è così espresso: “Abbiamo parlato con il Papa di quello che sta accadendo nella Chiesa in Irlanda. Gli ho detto della sensazione che gli abusatori siano stati protetti di più degli abusati. Ho visto il dolore sul suo viso – ha concluso – , mi sembra un uomo sincero”.




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin