Padova, nasconde in casa i cadaveri di madre e zio


Un uomo di 55 anni, identificato come Federico Bernardinello, è stato denunciato ieri per truffa e occultamento di cadavere dopo che i militari hanno fatto irruzione nella sua abitazione di Sant’Urbano, in provincia di Padova, e rinvenuto i cadaveri di sua madre e di suo zio, conservati nella legnaia mentre l’uomo continuava ad intascare la pensione dei due.

Nerina Battistella, madre dell’uomo, era deceduta sei mesi fa, mentre lo zio Italo Battistella era morto da almeno tre anni. Bernardinello, però, non aveva denunciato la loro morte e, pur di continuare a ritirare la pensione dei due anziani, aveva avvolto i loro cadaveri nel cellophane e li aveva nascosti nella legnaia.

Il trucchetto ha funzionato a lungo, ma alla fine è stato scoperto quando il direttore della banca di Sant’Urbano ha chiesto al 55enne alcuni documenti, incluso quello di esistenza in vita che viene rilasciato dal Comune. Bernardinello ha provato ad ottenerlo, spiegando alla dipendente comunale che i due anziani erano ricoverati in ospedale in quelm momento.

Ulteriori verifiche richieste dal sindaco hanno fatto emergere che in nessuna delle strutture della zona risultava il ricovero dei due anziani e da lì si è deciso di allertre le forze dell’ordine. E così ieri i militari hanno fatto irruzione in casa del 55enne, che non ha opposto resistenza e ha subito indicato il luogo in cui erano nascosti i due cadaveri.

Bernardinello sostiene che i due siano morti per cause naturali, ma il pm ha prontamente disposto l’autopsia per verificare che non siano stati uccisi, mentre il 55enne è stato denunciato a piede libero in attesa che le indagini facciano il loro corso.


Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin