Onu, nel 2018 uccisi 1.106 bambini, il numero più alto dall’inizio della guerra


siria bambini uccisi



“Solo nel 2018, in Siria 1.106 bambini sono stati uccisi nei combattimenti. È il più alto numero di bambini uccisi in un solo anno dall’inizio della guerra. Questi sono solo i numeri che l’Onu è stato in grado di verificare, ma le cifre reali sono probabilmente molto più alte”. È quanto dichiara Henrietta Fore, direttore generale dell’Unicef, riguardo a un conflitto che sta entrando nel suo nono anno, il prossimo 15 marzo.

“Le mine – sottolinea – rappresentano ora la principale causa di vittime tra i bambini in tutto il paese, con 434 morti e feriti causati da ordigni inesplosi l’anno scorso. Il 2018 ha visto anche 262 attacchi contro le strutture scolastiche e sanitarie, anch’essi a livelli record”. Oggi c’è un allarmante equivoco che il conflitto in Siria stia rapidamente per concludersi: non è così. “I bambini in alcune parti del paese – continua Fore – rimangono in pericolo come in qualsiasi altro momento durante gli otto anni di conflitto. Sono particolarmente preoccupata per la situazione nella Siria nordoccidentale a Idlib, dove un’intensificazione della violenza ha ucciso 59 bambini solo nelle ultime settimane”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.

Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.




Link ufficiale: https://www.agi.it/estero/rss

Autore dell'articolo: admin