Olimpiadi 2026, l’Italia candida Milano e Cortina


“Il Coni ha presentato la candidatura di Milano-Cortina, quindi Lombardia e Veneto per l’Italia ai prossimi giochi olimpici del 2026”

Olimpiadi Invernali

Archiviata la possibilità di tenere le Olimpiadi invernali del 2026 tra Torino, Milano e Cortina, il piano B è stato confermato. Stamattina il Coni ha ufficializzato la candidatura italiana di Milano-Cortina, proprio come anticipato da giorni.

A dare l’annuncio è stato il Presidente della Lombardia, Attilio Fontana, nel corso della riunione della giunta regionale che si è tenuta oggi:

Il presidente del Coni, Giovanni Malagó, mi ha telefonato comunicandomi formalmente che il Coni ha presentato la candidatura di Milano-Cortina, quindi Lombardia e Veneto per l’Italia ai prossimi giochi olimpici del 2026. È una notizia che aspettavamo, siamo molto contenti e inizieremo a lavorare alacremente perché diventi una candidatura approvata dal Cio.

Anche Luca Zaia, presidente della Regione Veneto, ha fatto un annuncio molto simile, dichiarandosi felice di questa scelta:

Questa mattina ho parlato con il presidente del Coni Malagò, il quale mi ha annunciato ufficialmente la sua firma sull’atto di candidatura Milano-Cortina alle Olimpiadi della neve 2026. Siamo ovviamente felicissimi di questa scelta. Ringrazio il governo, il Coni e tutti gli interlocutori che in questi mesi hanno lavorato per questa candidatura che onoreremo lavorando a testa bassa perché rimanga nella storia come un’Olimpiade memorabile. Avanti tutta!

Chi non è affatto felice di questa notizia è la sindaca di Torino Chiara Appendino, che era invece ben lieta di far partecipare la propria città ad un evento così importante che aveva già ospitato nel 2006. Il suo commento è arrivato in tempo record.

Continuiamo a sostenere che si tratta di una candidatura insostenibile. È incomprensibile fare i Giochi dove non ci sono impianti. Chi prende questa decisione dovrà spiegarla al Paese. Il Cio chiedeva un modello basato sulla legacy, basata sul riutilizzo degli impianti. Io ho combattuto fino alla fine per delle Olimpiadi sostenibili, sono anche arrivata a mettere sul piatto le mie dimissioni. Torino è sempre disponibile a una sua candidatura. Chiedo al Coni di votare anche sul dossier di Torino.




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin