ok della Camera al taglio dei parlamentari


riforme camera parlamentari

Agf


La Camera dei deputati




Via libera dell’Aula della Camera alla riforma costituzionale che riduce il numero dei parlamentari, dagli attuali 945 (315 senatori e 630 deputati) a 600 complessivi (200 senatori e 400 deputati). Un taglio di 345 eletti, ovvero un terzo dei parlamentari attualmente previsti. I voti a favore sono 310, i contrari 107 e 5 astenuti. Hanno votato contro Pd, Leu e una parte del gruppo Misto. Hanno invece votato a favore M5s e Lega, a cui si sono aggiunti i voti favorevoli di Forza Italia e FdI, come già avvenuto in occasione dell’approvazione da parte del Senato.

Tra le file azzurre alcuni deputati hanno votato contro, in dissenso rispetto alla linea del gruppo (tra questi, il deputato Simone Baldelli), mentre molte sono state le assenze. Quella di oggi è la seconda lettura conforme (ovvero senza modifiche del testo) ed essendo una riforma costituzionale ora dovranno trascorrere almeno tre mesi per procedere alle altre due letture da parte dei due rami del Parlamento. Se la riforma verrà licenziata in via definitiva con i due terzi dei voti, non si dovrà procedere con il referendum confermativo.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.

Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.




Link ufficiale: http://formiche.net/feed/

Autore dell'articolo: admin