obbligo di dimora per il governatore della Calabria


obblio di dimora mario_oliverio

Obbligo di dimora per il presidente della Regione Calabria Mario Oliverio, del Partito Democratico. Il provvedimento a carico del governatore calabrese sarebbe stato emesso, secondo organi di stampa, nel quadro dell’operazione condotta dalla Guardia di Finanza di Cosenza in tema di appalti pubblici. L’obbligo di dimora per Mario Oliverio è relativo al comune di residenza, che è San Giovanni in Fiore, centro del Cosentino.

Mario Oliverio, presidente della Regione Calabria dal 2014, a maggio scorso era stato invece iscritto nel registro degli indagati dalla procura di Catanzaro per l’ipotesi di reato di abuso d’ufficio. Lo stesso governatore aveva diffuso la notizia spiegando: “Con gli atti mi viene contestato il reato di abuso d’ufficio in relazione al proseguimento di un distacco del signor Giuseppe Barillaro, dipendente del Comune di Francica (Vv), presso l’azienda Calabria Verde. Considerandomi estraneo ai fatti contestati, confido di chiarire quanto prima la mia posizione nelle sedi competenti”.

L’inchiesta dalla Dda e l’obbligo di dimora per Oliverio

Tornando a oggi, l’obbligo di dimora per Mario Oliverio è scattato al termine di un’inchiesta dalla Dda di Catanzaro, coordinata dal procuratore Nicola Gratteri, su due appalti pubblici sospetti, uno sul Tirreno Cosentino e l’altro relativo a un impianto sciistico in Sila. L’accusa a carico del governatore calabrese non è ancora nota. Ad alcuni dei 16 indagati la locale Direzione distrettuale antimafia contesta l’aggravante del metodo mafioso perché avrebbero agevolato la cosca di ‘ndrangheta Muto di Cetraro (Cosenza).

Tra le misure emesse dal gip distrettuale di Catanzaro un altro obbligo di dimora, che riguarda l’ex sindaco di Pedace Marco Oliverio, e l’arresto dell’imprenditore Giorgio Barbieri, già arrestato a febbraio scorso in una precedente inchiesta, e titolare dell’azienda impegnata nella costruzione di una funivia a Lorica, sempre nel cosentino, come spiega Gazzetta del Sud.




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin