nuovi rialzi in vista per un pieno di carburante


Il prezzo di benzina e gasolio é risalito nelle ultime settimane ai livelli raggiunti sei mesi fa. Le cause di questo nuovo aumento sono principalmente geopolitiche, dato l’acuirsi della crisi libica e la recente decisione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump di dare uno stop alle deroghe sull’importazione di petrolio dall’Iran. Questa decisione, in un solo giorno, ha avuto come conseguenza un aumento del prezzo del greggio del 2%

mercato auto italia

Il ritorno dalle festività pasquali potrebbe essere piuttosto amaro per tutti gli automobilisti. Colpa dell’ennesimo rincaro sui prezzi del carburante, che da gennaio 2019 non hanno fatto altro che aumentare, incessantemente. Gli italiani pagano in media per un litro di benzina 1,659 €, ben l’11,1% in più di quanto non pagassero a gennaio: si tratta degli stessi livelli raggiunti a ottobre 2018, sebbene oggi, il prezzo petrolio é inferiore rispetto a sei mesi fa.

La causa di quest’ultimo aumento, tuttavia, é in parte esterna alle leggi del mercato, e coinvolge anche delicate situazioni di geopolitica. In particolare, l’acuirsi della crisi in Libia e la decisione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump di non rinnovare le esenzioni che permettevano a 8 paesi, tra cui l’Italia stessa, l’import di petrolio iraniano. L’obiettivo dichiarato del governo di Washington é quello di cercare di mettere in ginocchio il governo di Teheran, tagliando la sua principale fonte di reddito.

Gli equilibri politici ed economici in gioco sono molto sensibili, a tal punto che la decisione degli USA ha avuto come conseguenza l’aumento del prezzo del greggio del 2%, in un solo giorno. Se la situazione non dovesse trovare motivi di distensione, é facile intuire che i prezzo di benzina e Diesel subiranno molto presto un rialzo, andando a pesare nuovamente sulle tasche di tutti i cittadini.

La situazione italiana sul prezzo del carburante, attualmente, é già piuttosto desolante, dato che il prezzo medio per un litro di gasolio é di 1,507€. Inoltre, se analizziamo i dati al servito abbiamo per la benzina un prezzo medio di 1,748€ al litro, con alcune compagnie che arrivano anche a 1,819€/l, mentre per il Diesel si parla in media di 1,640€ al litro (Fonte: IlSole24ore). Se la tendenza all’aumento dovesse essere confermata, ci troveremmo a dover pagare il pieno di una piccola utilitaria fino a 65€.


Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin