Nuovi MacBook Pro 2019 | Processore 8 Core


Con uno scarno comunicato stampa, Apple ha annunciato il lancio dei nuovi modelli di MacBook Pro 2019: CPU più potente fino a 8 core, e tastiera migliorata.


Aggiornamento del 24 maggio 2019: Emersi i primi benchmark

I rumors anticipavano questa notizia da diverse settimane, ma finalmente le indiscrezioni si sono concretizzate nella generazione 2019 dei portatili con la mela. I nuovi MacBook Pro non si discostano molto dai predecessori, ma adottano processori Intel di 8aª generazione (e 9ª generazione fino a 8 core nei modelli di punta), oltreché una tastiera migliore e danno sfoggio di prestazioni superiori.

Modelli Aggiornati

Qui di seguito i 3 aggiornamenti annunciati:

  • MacBook Pro 13″ con Touch Bar: Intel Core i5 quad‑core di 8ª generazione a 2,4GHz (Turbo Boost fino a 4,1GHz), archiviazione da 256 GB o 512 GB, Intel Iris Plus Graphics 655, 8 GB di memoria, quattro porte Thunderbolt 3.
  • MacBook Pro 15″ con Touch Bar: Processore Intel Core i7 6-core di 9ª generazione a 2,6GHz (Turbo Boost fino a 4,5GHz), archiviazione da 256 GB, Radeon Pro 555X, 16 GB di memoria, quattro porte Thunderbolt.
  • MacBook Pro 15″ con Touch Bar: Archiviazione 512 GB, Intel Core i9 8-core di 9ª generazione a 2,3GHz (Turbo Boost fino a 4,8GHz), Radeon Pro 560X, 16 GB di memoria, quattro porte Thunderbolt 3.

Il prezzo e le caratteristiche del vecchio MacBook Pro 13″ senza TouchBar restano invariati, così come non cambia nulla per i due entry level da 1.549€ e € 1.799€.

Prestazioni

Ad una rapida occhiata, i nuovi modelli somigliano in tutto e per tutto ai vecchi, ma è nei dettagli che sta la grossa differenza. Il processore aggiornato garantisce prestazioni superiori che, nel caso dei MacBook Pro con CPU da 8 core, si fanno davvero sentire.

A dire del marketing di Cupertino, sono garantite “velocità fino al 75% superiori” nei rendering di Photoshop, prestazioni “con velocità fino al 65% superiori” in Xcode per gli sviluppatori, performance “fino al 50% superiori” nelle app di simulazione fluidodinamica e infine la gestione fluida di 11 flussi 4K multicam in Final Cut Pro X.

In queste ore, inoltre, sono emersi i primi benchmark delle nuove macchine, e i risultati appaiono entusiasmanti. Dai test condotti su Geekbench 4 con il primo “MacBookPro15,3” di cui si ha notizia, scopriamo infatti un punteggio multi-core di bene 29.184 per l’optacore, contro i 22.620 punti dell’esa-core dell’anno scorso; un bel 29% in più di prestazioni.

I risultati a singolo core, invece, si fissano a 5.879 punti contro i 5.348 del MacBook Pro 2018; in questo caso, +9,9% di performance. La sostanza insomma c’è.

Cosa Cambia?

Tastiera: Ma c’è un’altra interessante novità. La famosa tastiera col meccanismo a farfalla che ha permesso di rendere più sottili i laptop professionali ma che ha regalato anche tasti incollati e grandi seccature agli utenti è stata aggiornata nuovamente. In particolare, sono stati modificati i materiali e aggiornato il meccanismo con una protezione in silicone che dovrebbe impedire l’accumulo della polvere sotto i tasti. In pratica, è stata montata di serie la stessa tastiera utilizzata nelle sostituzioni col programma di estensione della garanzia dei MacBook e MacBook Pro.

Grafica: Infine, segnaliamo la presenza della nuova e più potente GPU integrata Iris Plus con 128 MB di eDRAM presente sulle nuova macchine da 13″.

Prezzi & Disponibilità

I prezzi dei nuovi modelli restano invariati rispetti ai precedenti: si parte da 2.099€ per il 13″ con Touch Bar e processore quad-core a 2,4GHz e SSD da 256 GB. Il 15″ con Touch Bar, processore a 6 core a 2,6GHz, SSD da 256 GB costa 2.899€. Infine, il non plus ultra da 8-core a 2,3GHz, SSD 512 GB costa 3.399€. La disponibilità è immediata, e la consegna avviene in pochi giorni.


Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin