nuova maturità, ecco cosa cambia


Le novità illustrate da una circolare ministeriale inviata alle scuole

scuola maturità

La nuova maturità è stata illustrata alle scuole dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca tramite l’invio avvenuto oggi di una circolare. A partire da quest’anno scolastico, dunque, le prove scritte scendono da tre a due, cui si sommerà quella orale. I docenti dovranno fare maggiore attenzione al percorso degli studi fatto negli ultimi tre anni, con il credito scolastico che assegnerà un punteggio maggiore. E non è tutto, perché i docenti dovranno basarsi su griglie di valutazione nazionali per la correzione delle due prove scritte.

Non costituiscono requisito di accesso agli esami di maturità la partecipazione alla prova Nazionale INVALSI, né lo svolgimento delle ore di Alternanza Scuola-Lavoro. Contestualmente alla circolare ministeriale, agli istituti sono stati inviati anche due allegati, ovvero Il Documento di lavoro di una Commissione di esperti al cui vertice c’è il linguista Luca Serianni per la preparazione delle tracce della prima prova scritta – italiano – e le Indicazioni per l’elaborazione delle griglie di correzione delle due prove scritte, su cui dovranno basarsi i docenti per le valutazioni.




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin