“non ho ancora letto il dossier”


Oggi il Mit pubblicherà l’analisi costi-benefici della Tav

Questa mattina c’è stato un vertice a Palazzo Chigi per affrontare la spinosa questione del Venezuela. Alla riunione, oltre al Premier Conte, erano presenti Enzo Moavero Milanesi – che in mattinata riferirà alla Camera – e con lui Riccardo Fraccaro, Giancarlo Giorgetti e Matteo Salvini. Assente, invece, Luigi Di Maio che ha delegato Fraccaro a partecipare a suo nome. Il leader dei 5 Stelle è rimasto nella sede del Mise e i motivi non sono ancora chiari. Forse ha solo cercato di evitare i cronisti a due giorni scarsi dalla batosta nelle regionali abruzzesi, oppure, forse, era impegnato nella lettura dell’analisi costi-benefici sulla Tav.

Oggi il Ministro Toninelli darà il via libera alla pubblicazione del documento sul sito del Mit, per rispettare l’impegno alla trasparenza preso dal suo partito. Ieri, però, il documento è finito “in anteprima” nelle mani di Matteo Salvini e Luigi Di Maio. Salvini, arrivando a Palazzo Chigi, ha detto di non aver ancora letto il dossier.

Pur non avendo ancora approfondito l’argomento, Salvini ha ribadito nuovamente il suo punto di vista: “Sulla Tav c’è bisogno di finire quello che abbiamo cominciato certo non perché ce lo dicono i francesi, ma perché serve agli italiani“. Più prudente, invece, il Premier Conte: “Abbiamo pianificato miliardi di investimenti infrastrutturali nel nostro budget, quindi un potenziale ‘no’ all’alta velocità non rappresenterebbe un ‘no’ alle infrastrutture in generale“.

La questione Tav rischia di spaccare definitivamente il Governo anche alla luce dei risultati nelle elezioni regionali abruzzesi ottenuti da Salvini. Per lo stesso motivo il Movimento 5 Stelle non può fare l’ennesima retromarcia su una battaglia storica in vista delle europee. L’impressione è che tutti stiano già affilando i coltelli.




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin