«Noi licenziati dalla Fiat: la nostra povertà, un monito»



La sentenza della Cassazione che li ha lasciati senza lavoro e senza stipendio è arrivata lo scorso 6 giugno. Mimmo Mignano, Marco Cusano, Antonio Montella, Massimo Napolitano e Roberto Fabbricatore da allora vivono senza alcun reddito, anzi devono restituire due anni di paghe a Fca. I cinque oggi sono al Maschio Angioino di Napoli: il pomeriggio si discute di obbligo di fedeltà al datore di lavoro, dalle 21 recital teatrali e musica, ingresso libero a sottoscrizione. L’intera giornata servirà a … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin