“Noi abbiamo accettato il reddito di cittadinanza, ora il M5S accetti la riduzione fiscale”


Il ministro dell’Interno ha anche detto: “Sull’autonomia bisogna far veloci”.

Il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini stamattina si è presentato a VeronaFiere per l’inaugurazione della 53esima edizione di Vinitaly e ha detto:

“Sono qui per omaggiare i protagonisti del mondo del vino e della sua filiera. Sono anche qui per portare la buona notizia che la Tav Brescia-Padova si fa. Se qualcuno aveva dei dubbi, se li è tolti. A giorni si parte. Io sono uno che lavora, sono orgoglioso di essere qui. Sull’autonomia bisogna far veloci. Ed è in arrivo una riduzione fiscale, è scritto nel patto di Governo e come noi abbiamo accettato il reddito di cittadinanza, i Cinque Stelle dovranno accettare una riduzione fiscale, sulla quale stiamo già lavorando”

Anche con i giornalisti Salvini ha insistito sul fatto che la Flat Tax è nel contratto di governo “non serve a Salvini, ma agli italiani”.

Su quota 100 ha indirettamente risposto al viceministro dell’Economia Laura Castelli del M5S, che ha detto che è una “misura transitoria e migliorabile”. Salvini invece ha commentato:

“Quota 100 ha nel suo obiettivo più importante quello di aprire spazi di lavoro stabile per i giovani quindi mi rifiuto di pensare che ci sia qualcuno contro i giovani che iniziano a lavorare”

Per quanto riguarda le polemiche di questi giorni con Luigi Di Maio, Salvini ha detto:

“Da qui al 26 maggio parlerò solo di cose da fare e mi riprometto di non rispondere a nessuna polemica o a nessuna vera o presenta sui quotidiani. Io bado ai fatti e mi cucio la bocca”

Poi ha risposto anche ad alcune domande sulla Libia, dove la situazione è sempre più tesa e Savini ha detto che l’Italia è al lavoro per “la pace e il dialogo in Libia con tutte le parti in causa”. Ha anche detto di essere in contatto con alcuni ministri e che l’intervento armato e le bombe sarebbero un dramma, dunque vanno scongiurati.

Matteo Salvini Vinitaly


Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin