Noemi, arrestato Armando del Re e fratello



Per il ferimento di Noemi è stato arrestato il presunto responsabile dell’agguato di venerdì scorso a Napoli, agguato avvenuto in pieno giorno e in pieno centro, in Piazza Nazionale.

Nel tentato omicidio, di cui erano state diffuse le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza, sono rimasti feriti la bambina di 4 anni e un pregiudicato che era il vero obiettivo del killer secondo gli investigatori.

La polizia ha arrestato anche un altro uomo, indicato come fratello e complice del presunto sicario e la procura ha parlato di un agguato maturato in un “contesto camorristico”.

Chi sono gli arrestati per l’agguato in Piazza Nazionale

L’uomo arrestato con l’accusa di aver esploso i colpi che hanno ferito Noemi si chiama, secondo quanto riferisce SkyTg24, Armando Del Re. Il presunto complice è suo fratello Antonio che oltre ad agevolarne la fuga avrebbe pianificato con lui l’agguato. Armando Del Re, residente nel quartiere Montesanto, nel centro di Napoli, è stato rintracciato nel senese. Suo fratello Antonio, invece, è stato arrestato a Nola. A tutt’e due viene contestata la premeditazione.

Come sta Noemi

Noemi è tuttora ricoverata all’ospedale pediatrico Santobono di Napoli, le sue condizioni restano gravi ma stazionarie. Nelle ultime ore i medici hanno parlato di lieve e graduale miglioramento della funzione respiratoria.

Il commento di Salvini

Dopo gli arresti il ministro dell’Interno Matteo Salvini si è complimentato con investigatori e pubblici ministeri: “Complimenti a forze dell’ordine, inquirenti e magistratura per la cattura del delinquente che ha sparato alla piccola Noemi. Nessuna tregua contro camorristi e criminali, lo Stato e i napoletani vinceranno la sfida. Lo stato risponde con i fatti e non con le parole”.

Salvini ha aggiunto che giovedì sarà a Napoli per il Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica.


Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin