«Nessuno addossi alla nostra assunzione la causa del dissesto»



Tra le malattie croniche che affliggono il Consiglio Nazionale delle Ricerche c’è il grande numero di precari. Oggi sono circa quattromila e in passato sono stati quasi il doppio, una componente fondamentale di un ente con circa ottomila dipendenti. Come in molti enti pubblici, le forme contrattuali adottate sono le più varie: contratti a tempo determinato, assegni di ricerca, contratti di collaborazione a progetto. La rappresentazione tradizionale del pubblico impiego garantito e omologato è ormai sorpassata. Ad alimentare questa situazione … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin