Nelle autonome aperture al comune



Davvero una buona idea, quella di Michele Spanò, di riprendere per Quodlibet Il diritto dei privati di Widar Cesarini-Sforza (pp. 160, euro 16), edito la prima volta nel 1929, assieme ai Prolegomeni del diritto collettivo del 1936 e con una ricca rilettura del curatore. Buona idea, perché in questo classico saggio di filosofia del diritto sono affrontati problemi oggi di grande attualità, non solo scientifica (come si definisce il rapporto giuridico e qual è la sua origine?) ma anche politica … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin