Navigator, da oggi in 50mila a Roma per il maxi-concorso


Saranno 2980 i navigator assunti dall’Anpal.

Concorso navigator

Da oggi, martedì 18 giugno, fino a giovedì 20 giugno 2019, presso la Fiera di Roma andrà in scena il maxi-concorso per i 2.980 posti da navigator. I vincitori lavoreranno per l’Anpal, l’Agenzia per le politiche attive, affiancando i Centri per l’impiego. In particolare si occuperanno di trovare lavoro ai disoccupati percettori del reddito di cittadinanza.

I candidati sono 53.907, quindi vuol dire che saranno assunti circa un aspirante navigator ogni 18 partecipanti al concorso. Il compenso annuo sarà di 27.338,76 euro cui si aggiungeranno 300 euro lordi al mese di rimborso.

Anpal ha analizzato i dati dei candidati dai quali è emerso che ben il 73%, ossia 39.528 candidati, sono donne, provengono in prevalenza dal Sud (29.193), per la precisione 9.420 dalla Campania, 8.580 dalla Sicilia, 4.960 dalla Puglia. Il 31% (16.953) è laureato in giurisprudenza, seguono poi le lauree in psicologia (12.080) e scienze economico-aziendali (7.242). Ben 41.291 candidati, dunque la stragrande maggioranza, hanno un’età fino ai 40 anni, mentre circa la metà hanno tra i 30 e i 40 anni.

Ma quanti navigator servono per regione? Il maggior fabbisogno è richiesto in Campania, dove ne servono 471, di cui ben 274 solo nella provincia di Napoli, poi troviamo la Sicilia con 429 posti a disposizione, di cui 125 a Palermo e 100 a Catania, a seguire la Lombardia con 329 navigator necessari, di cui 76 a Milano e 50 a Brescia, nel Lazio, invece, ne servono 273, di cui 195 nella provincia di Roma.

Per organizzare il viaggio fino a Roma in tanti si sono serviti dei social network, organizzandosi in gruppi, per chiedere passaggi o condividere un taxi che li porti alla Fiera di Roma, il luogo del concorso.

Concorso da navigator: in cosa consiste il test

L’Anpal spiega che “il navigator sarà la figura centrale dell’assistenza tecnica fornita ai Centri per l’Impiego per l’introduzione del reddito di cittadinanza”, per questo sono richieste competenze che riguardano modelli e strumenti di intervento di politica del lavoro, reddito di cittadinanza, disciplina dei contratti di lavoro, sistema di istruzione e formazione, regolamentazione del mercato del lavoro, economia aziendale.

Il concorso prevede un test con 100 domande a risposta multipla da completare entro 100 minuti di tempo e oltre alle discipline sopra elencate ci saranno anche domande di cultura generale, informatica, capacità psicoattitudinali e logica. Ogni candidato avrà un questionario diverso, per cui è inutile cercare di “copiare” e scambiarsi le risposte, perché non coincideranno. Supera la prova chi ottiene almeno 60 punti su 100.

I test si svolgeranno da oggi a giovedì e ci saranno in media 18mila persone al giorno, divise in due turni, uno la mattina e l’altro il pomeriggio.


Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin