morto Lello Di Segni,ultimo sopravvissuto deportazione Roma



Addio a Lello Di Segni, era l’ultimo sopravvissuto al rastrellamento degli ebrei a Roma ad opera dei nazisti il 16 ottobre 1943. Con i suoi familiari venne deportato nel campo di Auschwitz-Birkenau, in Polonia. Il decesso e’ avvenuto la scorsa notte, avrebbe compiuto 92 anni il 4 novembre. Dal suo ritorno in Italia, dopo quella prigionia, aveva assunto un impegno a cui non aveva mai più derogato: raccontare, essere memoria di quello che aveva visto e vissuto in quell’orrore. Perché non si ripetesse e perché non si negasse quanto avvenuto. E questo sottolinea oggi Ruth Dureghello, presidente della Comunità ebraica di Roma, nel dare notizia della morte di Lello Di Segni. “La sua sua perdita, oltre che essere un dolore per la nostra Comunità – dice – è purtroppo un segnale di attenzione e un monito verso le generazioni future. Con lui viene a mancare la memoria storica di chi ha subito la razzia del 16 ottobre tornando per raccontarcela. Da oggi dobbiamo trovare il coraggio per essere ancora più forti, per non dimenticare e non permettere a chi vuole cancellare la storia e a chi vorrebbe farcela rivivere di prendere il sopravvento”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it




Link Ufficiale: https://www.agi.it/cronaca/rss

Autore dell'articolo: admin