Minacciare fingendosi un Casamonica. Estorsione su WhatsApp


Casamonica estorsione whatsapp



Tentava di estorcere denaro a un coetaneo, minorenne come lui, presentandosi come un esponente del clan Casamonica. Ma la madre del 17enne, al quale un giovane rom aveva chiesto 800 euro, ha sporto denuncia e lo ha fatto arrestare.

Il ragazzo che era stato avvicinato dal rom in via Marmorata, nel quartiere di Testaccio a Roma, e dopo essere riuscito a convincere l’estorsore di non avere con sé una tale somma di denaro aveva finto di impegnarsi a procurarsela in tempi brevi. A ‘garanzia’ dell’impegno il rom si era fatto dare il numero di cellulare e nei giorni successivi lo aveva tempestato di messaggi per definire i dettagli dell’incontro per la consegna del denaro. E più il 17enne prendeva tempo, più l’altro  mandava messaggi Whatsapp per sollecitava e minacce. Finché la vittima non ha raccontato tutto ai genitori che si sono rivolti alla Polizia Postale.

Dalle indagini è emerso che l’estorsore era un minorenne di etnia rom, ma non della famiglia Casamonica e con precedenti di polizia per fatti analoghi. Per lui è stata disposta la misura degli arresti domiciliari. 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.

Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.




Link Ufficiale: https://www.agi.it/cronaca/rss

Autore dell'articolo: admin