Milla Jovovich | Alabama | Legge sull’aborto


Anche Milla Jovovich si schiera contro la legge sull’aborto approvata in Alabama e racconta la sua terribile esperienza di interruzione di gravidanza d’emergenza.

Milla Jovovich aborto

La mobilitazione delle donne contro la legge sull’aborto passa anche dalle celebrities che stanno cercando di sensibilizzare le persone su quanto sia grave quello che è accaduto in Alabama e che si sta intensificando negli altri Stati. Milla Jovovich ha raccontato la sua terribile esperienza con l’aborto e per la prima volta ha rivelato che due anni fa era incinta di 4 mesi e mezzo.

L’attrice americana si trovava nell’Est Europa e a soli 4 mesi e mezzo di gestazione ha avuto un travaglio prematuro, ha dovuto subire un’interruzione di gravidanza d’emergenza per non mettere a rischio la sua vita e l’intervento è stato da sveglia e in condizioni terribili. Milla Jovovich ha raccontato questo terribile momento della sua vita, che l’intervento è stato un incubo, che ha sofferto di depressione e che c’è voluto moltissimo tempo per riprendersi da questo trauma.

Milla Jovovich ha aperto il suo cuore per far capire a tutti che nessun aborto si fa a cuor leggero e che qualunque sia il motivo, alle donne deve essere garantita un’assistenza medica adeguata. È chiaro che se non si è messi nelle condizioni di abortire in modo ufficiale, si farà in altro modo, è così da sempre, basta andare indietro di una sessantina di anni.

Milla Jovovich ha raccontato:

“Non mi piace fare politica e cerco di parlarne solo se davvero è necessario, ma questa è una di quelle volte. I nostri diritti come donne di ottenere aborti sicuri da medici esperti sono di nuovo in gioco. Martedì scorso, il governatore della Georgia Brian Kemp ha firmato un disegno di legge draconiano che bandisce tutti gli aborti dopo sei settimane, prima che la maggior parte delle donne si rendano conto di essere incinte, anche nei casi di stupro e incesto. I nostri diritti come donne ad avere un aborto sicuro, sono di nuovo a rischio. Io due anni fa ho dovuto sottopormi a un’interruzione di gravidanza d’emergenza. Ero incinta di quattro mesi e mezzo e stavo girando nell’Est Europa. Ho avuto un travaglio prematuro, e sono rimasta sveglia durante tutta la procedura. È stata una delle esperienze più terribili della mia vita. Ho ancora incubi a riguardo. Ero sola e senza nessun aiuto. Quando penso che altre donne possano doverlo fare in condizioni ancora peggiori, e questo a causa di una legge, mi si rivolta lo stomaco”.

Milla Jovovich

Milla ha aggiunto:

“Io sono precipitata in una spirale di depressione e ho dovuto lavorare duramente per uscirne. Mi sono isolata da tutti, ho cercato di mantenere la forza solo per i miei figli. Per fortuna sono riuscita a ritrovare la strada, senza far ricorso ai farmaci, ma il ricordo di quello che ho passato e di quello che ho perso mi accompagnerà fino al giorno in cui morirò. L’aborto è un incubo. Nessuna donna lo vuole vivere. Ma dobbiamo batterci perché i nostri diritti siano preservati e per avere garantita un’interruzione di gravidanza sicura, se ne abbiamo bisogno. Non avevo mai voluto parlare della mia esperienza. Ma non posso più stare in silenzio”.

Milla Jovovich




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin