«Migranti picchiati e derubati al confine croato»



Migranti picchiati e derubati dagli agenti di polizia e poi costretti a camminare a piedi nudi in mezzo alla neve. Respingimenti collettivi vietati dalle convenzioni internazionali. E come se non bastassero le violenze fisiche, l’umiliazione di gridare slogan fascisti o di inneggiare alla squadra di calcio Zagabria Dinamo. Sono solo alcune degli abusi subiti dai migranti nei Balcani e in particolare al confine croato dove vengono bloccati mentre tentano di entrare in Unione europea. La denuncia arriva da Amnesty international, … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin