Migranti, da Zagrebelsky e Libertà e Giustizia appello al dissenso M5S



«Tra le molteplici aberrazioni giuridiche, colpisce in particolare quella che prevede la revoca della cittadinanza come sanzione per la commissione di determinati reati» scrivono Gustavo Zagrebelsky, Tomaso Montanari, Sandra Bonsanti, Lorenza Carlassare, Paul Ginsborg, Francesco Pallante, Valentina Pazé, Elisabetta Rubini, Salvatore Settis e Nadia Urbinati in una nota di Libertà e Giustizia sul decreto Salvini.«Discriminare all’interno della cittadinanza – aggiungono – significa creare un ordinamento separato sulla base dell’appartenenza etnica. D’ora innanzi, alcuni saranno cittadini; gli altri sudditi. Ancor prima … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin