Migranti, archiviata l’inchiesta sull’ong Open Arms


open arms

Il giudice per le indagini preliminari di Catania ha deciso di archiviare l’inchiesta per associazione per delinquere finalizzata all’immigrazione clandestina in cui erano finiti nel marzo dello scorso anno il comandante e il capo missione della nave della ong Open Arms che fece sbarcare a Pozzallo 218 migranti soccorsi al largo della Libia pochi giorni prima.

C’è voluto più di un anno di indagini, ma alla fine il gip, su richiesta della Procura di Catania, ha archiviato la posizione di Marc Reig Creus e Ana Isabel Montes Mier spiegando come non siano stati trovati i riscontri necessari per mandare avanti quella pesante accusa. Non sarebbero emerse prove, quindi, di contatti tra la ong spagnola e gli scafisti.

Da ProActiva Open Arms fanno sapere di essere molto soddisfatti di questa decisione storica:

Siamo felici di apprendere che un ulteriore passo verso la verità è stato fatto, ribadiamo di aver sempre operato nel rispetto delle Convenzioni internazionali e del Diritto del mare e che continueremo a farlo mossi da un unico obiettivo: difendere la vita e i diritti delle persone più vulnerabili.

La richiesta di archiviazione era stata avanzata dal pm Carmelo Zuccaro, lo stesso che in passato si era speso in critiche nei confronti del Ong che operano nel Mar Mediterraneo e lo stesso che si era detto certo dei legami tra le stesse Ong e gli scafisti. Quelle prove, però, non sono mai emerse e alla fine Zuccaro non ha potuto far altro che chiedere l’archiviazione.

E se l’inchiesta di Catania può dirsi chiusa, resta ancora aperta quella della Procura di Ragusa, che indaga per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e violenza privata in relazione allo stesso episodio del marzo 2018.


Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin