May “determinata per accordo” ma rinvio “non oltre il 30 giugno”


brexit may



brexit

“I parlamentari non sono stati in grado di trovare un accordo per la Brexit. Di conseguenza, non usciremo in tempo con un accordo il 29 marzo. Questo ritardo è motivo di grande dispiacere personale per me”. Lo ha dichiarato la premier britannica, Theresa May, in un discorso alla nazione nel quale si è detta “determinata a ottenere una Brexit con un accordo” e ha precisato che “il rinvio non può andare oltre il 30 giugno”. 

“Finora il Parlamento ha fatto tutto il possibile per evitare di fare una scelta sulla Brexit”, ha proseguito, “un annullamento della Brexit arrecherà danni irreparabili, non solo a questa generazione di politici, ma all’intero processo democratico”. Il discorso arriva dopo un vertice dei conservatori al termine del quale un esponente del partito della premier, Nigel Evans, ha detto che per May potrebbe essere arrivato il “game over”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.

Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.




Link ufficiale: https://www.agi.it/estero/rss

Autore dell'articolo: admin