Mattoncini di Biennale



Centinaia di mattoncini lunghi e stretti giacevano al centro della stanza. Non erano lasciati alla rinfusa ma assumevano una disposizione logica, facendo parte di uno schema che richiamava la pianta di una città. Quelli di dimensioni maggiori stavano allineati su due file, una perpendicolare all’altra ed entrambe più lunghe di altre, che sembravano fungere da assi viari principali. Potevano corrispondere al cardo e al decumano (direzione nord-sud ed est-ovest) che intersecandosi segnavano in modo indelebile gli impianti urbani di età … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin