Marina Rebeka e le «tre voci» della Traviata



Dopo il successo di Attila in apertura della stagione 2018-2019 della Scala, il primo titolo del nuovo anno è ancora verdiano. Si tratta della Traviata, opera così nota da essere assurta ai fasti perigliosi del pop: tutti la chiedono, tutti la danno, con risultati non sempre all’altezza di una macchina musicale e scenica in cui il rischio di banalizzazione, come si confà a ogni feuilleton, è continuamente in agguato. L’allestimento, in cui spiccano la regia sobria e naturalistica di Liliana … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin