Mare d’Azov e mar Nero, un risiko per il controllo strategico dell’area



Federica Mogherini lunedì scorso aveva preso di petto la querelle del Mar d’Azov. Uscendo dalla riunione del Consiglio della Ue, il capo della diplomazia europea aveva sostenuto che «l’Europa intende adottare misure mirate», in relazione alla crisi tra Russia e Ucraina nel mare d’Azov. Per il responsabile della politica estera europea «la situazione nel Mar d’Azov sarebbe dannosa non solo per l’economia ucraina, ma anche per le navi che battono bandiera di paesi europei». Per far capire da che parte … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin