“Manovra è risposta alla povertà e non taglia sanità”


Il post del presidente del Consiglio su Facebook

conte manovra

Giuseppe Conte fa il bilancio dei suoi primi 4 mesi di governo tramite un post pubblicato sul proprio profilo Facebook. Inevitabilmente, gran parte dell’intervento del presidente del Consiglio verte sulla “manovra del popolo” che tante critiche sta subendo da parte dell’opposizione. Secondo Conte la prossima legge di stabilità “segna la svolta per il rilancio del Paese e lo sviluppo sociale”. A chi sostiene che reddito di cittadinanza, taglio alla Fornero e flat tax causeranno danni alle prossime generazioni, il premier del governo gialloverde replica che si tratti in realtà di “una manovra che vuole offrire una risposta alla povertà dilagante, ai pensionati, alle famiglie, ai risparmiatori danneggiati dalle crisi bancarie, che non taglia un euro al sociale né alla sanità”. “Una manovra – insiste – che inizia ad abbassare le tasse e che scommette sul più grande piano di investimenti della storia repubblicana. Una manovra che segna la svolta per il rilancio del Paese e lo sviluppo sociale”.

Tra le critiche più dure mosse al governo in carica da quattro mesi c’è quella di aver “cavalcato” per certi versi il razzismo tramite politiche “aggressive” sui flussi migratori. Un’accusa che Conte rispedisce al mittente: “Questo – sottolinea il presidente del Consiglio nel suo post – è un governo che ha messo gli ultimi al centro delle proprie politiche, accogliendo e garantendo protezione a chi scappa da guerre o da persecuzioni, creando i presupposti per ridare dignità ai lavoratori, per sollevare dalla povertà milioni di italiani, per ripristinare sicurezza e legalità, per assicurare davvero il diritto alla salute a tutti e non lasciare ai margini nessuno”.

In questi giorni si parla tanto della manovra finanziaria, ma Conte ci tiene a sottolineare che in poco tempo il governo che presiede abbia approvato numerosi provvedimenti che richiedevano una certa urgenza. “Abbiamo approvato il decreto Dignità – insiste – , lo spazzacorrotti, il decreto sulla sicurezza e l’immigrazione. Abbiamo approvato interventi urgenti per i terremotati del Centro Italia e di Ischia. Abbiamo gettato le basi per una Manovra seria e coraggiosa”.

Conte: “Italia ha riacquistato credibilità”

Infine, Conte rivendica l’importanza della sua politica e di quella di tutto il governo per ridare una posizione centrale all’Italia nel contesto internazionale: “Con il Governo del Cambiamento abbiamo ridato protagonismo e credibilità all’Italia in Europa e nel mondo. L’amicizia con gli Usa e con Trump, i vertici dei Consigli europei. A ottobre – ricorda – mi recherò a Mosca per incontrare Putin, mentre a metà novembre in Sicilia terremo una importantissima conferenza sulla Libia. Sono trascorsi solo quattro mesi. Abbiamo cinque anni davanti a noi e tanto da fare. Il Cambiamento – conclude – è appena iniziato”.




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin