Lunghini e la sinistra, critica tagliente all’antipolitica



Da un po’ di tempo Giorgio Lunghini, così assiduo alle frequentazioni sindacali cui donava la sua lucidità essenziale, non ci regalava quell’affetto che di persona aveva corrisposto a due generazioni contigue: quella mia e quella dei suoi amatissimi studenti. Un affetto speciale, un po’ tra l’aristocratico dello studioso ricchissimo di talento e la calorosa familiarità di quanti operano fuori Milano, città avara di manifestazioni dei sentimenti. Agli appuntamenti politici e sociali degli ultimi anni, si era diradata quella sua comunicazione … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin