L’innamorato della Bastiglia



Tempo come andamento o movimento: lento, mosso, accelerando, rallentando. Anche nella musica, come nella fotografia, è relativo e la sua scelta dà l’impronta decisiva all’interpretazione. Dietro c’è l’istinto, naturalmente, ma anche tanta disciplina, studio conoscenza, attesa. Per Willy Ronis (Parigi 1910-2009) si tratta di coniugare i suoi mondi di provenienza: madre pianista e padre fotografo, entrambi sfuggiti ai pogrom dell’Europa dell’Est. Lei lituana, lui ucraino (erroneamente sui documenti francesi il cognome fu trascritto come Roness, ma anni dopo il figlio … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin