L’incidente della Metro di Milano è stato causato da un tentato suicidio


L'incidente della Metro di Milano è stato causato da un tentato suicidio

 (Afp)


 Metro Milano




Una ragazza a piedi al buio nella galleria della metropolitana di Milano, probabilmente con intenti suicidi: è questo che ha provocato questa mattina l’incidente che si e’ verificato attorno alle 8, quando un convoglio affollato di passeggeri ha frenato bruscamente provocando il ferimento di 13 persone.

Gli accertamenti sono in corso, ma secondo una prima ricostruzione la causa indiretta dell’incidente sarebbe questa donna che entrando in galleria ha fatto scattare l’allarme. Le procedure di sicurezza, rilevando una presenza non autorizzata, hanno imposto di togliere la tensione elettrica su tutta la linea rossa della metropolitana milanese, per una ventina di minuti, finché la giovane non è stata individuata dagli uomini della sicurezza Atm, a Loreto, e portata in salvo.

Una volta ripresa la circolazione, il sistema di sicurezza di un treno proveniente da Bonola ha rilevato un’anomalia dovuta al calo di tensione che ha mandato il treno stesso in frenata d’emergenza. Un automatismo che però è stato piuttosto brusco, e ha provocato la caduta di alcuni passeggeri: 13 di questi sono risultati lievemente contusi, ma sono stati portati comunque in ospedale per precauzione (tra questi anche 2 bambini), solo uno invece è stato valutato in codice giallo, per una probabile frattura alla gamba.

Quasi tutti lamentano lievi dolori, chi al capo, chi al torace, chi agli arti. 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it




Link Ufficiale: https://www.agi.it/cronaca/rss

Autore dell'articolo: admin