Libano, «Trump è un illuso, non rinunceremo al diritto al ritorno»



‎«Sidone, Sidone, Tiro, Tiro‎». Samir Abu Kias, 28 anni, si guadagna da vivere ‎esortando a gran voce i viaggiatori a salire a bordo dei minibus diretti alle due città ‎meridionali libanesi. Gli autisti ripagano il suo impegno con qualche migliaio di lire ‎libanesi. Lui arrotonda preparando caffè per i passeggeri in attesa della partenza. ‎Tutto il giorno Samir, profugo palestinese, lo passa in quell’inferno di gas di scarico ‎di auto e bus e di clacson incessanti che è lo svincolo … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin