L’eterno fascino della musa cantata



Beatrice Portinari, detta Bice, morì a soli ventiquattro anni a Firenze nel 1290, la sua breve vita terrena ispirò una delle più grandi opere poetiche dell’umanità, la Divina Commedia. Teresa Fattorini era figlia di un cocchiere e Giacomo Leopardi trovò in lei un «non so che di divino». Scomparsa a vent’anni per colpa della tisi, divenne, col nome di Silvia, protagonista di una delle più celebri liriche dell’Ottocento italiano. Dalla Lesbia di Catullo alla Clizia di Montale, la storia della … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin