L’estetica soul di James Blake si poggia sui principi del folk



Consapevole, inafferrabile, irresistibile, James Blake era un ragazzino sveglio, refrattario alle gerarchie. A scuola aveva una passione morbosa per la matematica. I numeri lo hanno sempre affascinato molto, da adolescente trasferì questa passione nella musica, fissandosi sui beat, sulle pulsazioni. Le note e gli spartiti lo affascinavano molto, la sua passione ha preso l’abbrivio a un corso di musica popolare alla Goldsmiths University di Londra verso la fine del primo decennio di questo secolo. Da lì nasce la sua estetica. … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin