Legittima difesa, le correnti dell’Anm litigano



«È una riforma di cui non abbiamo bisogno, speriamo che non si faccia. Il pm le indagini deve farle comunque». Critiche del genere al disegno di legge sulla legittima difesa il presidente dell’Associazione nazionale magistrati Francesco Minisci le aveva già fatte. Ieri, ai microfoni di Radio anch’io, le ha logicamente concluse augurandosi che il rinvio dell’esame della legge, deciso martedì dalla camera, sia «sine die» (invece si comincerà a votare dal 5 marzo). Mal gliene incolse, perché il sottosegretario leghista … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin